FONDAZIONE RAVASIO presenta

Viaggio in Occidente

Marionette e burattini della tradizione cinese nella collezione Mario e Giorgio Pasotti

La mostra aprirà non appena le restrizioni Covid-19 lo permetteranno.

Il viaggio è un topos classico: metafora della vita, incontro tra il reale e l’immaginifico, il fisico e il mentale.

Nel caso di questa mostra, il viaggio è l’elemento ricorrente e caratterizzante che somma più viaggi: quelli compiuti con spirito avventuroso da Mario Pasotti, negli anni ’80, per trasportare questo prezioso patrimonio dall’Oriente all’Occidente; sono i viaggi fantastici che marionette e burattini raccontano; è il viaggio di Fondazione Ravasio e di Museo del Burattino che, dopo l’incontro inaspettato e stupefacente con la collezione Pasotti, prosegue alla scoperta dei patrimoni artistici e immateriali delle figure animate, compresi nella vastissima e antica cultura cinese.

Ecco perché “Viaggio in Occidente”, uno dei quattro grandi romanzi della letteratura classica cinese, scritto nel 1590 circa da Wù Chéng’en, non può che esserne il titolo.

Una mostra – e un museo – cosa non sono, se non un viaggio da intraprendere per trovarsi, alla fine, diversi da prima?

Buon viaggio!

La mostra è stata realizzata con il contributo e il sostegno di Regione Lombardia, Provincia di Bergamo, Comune di Bergamo, Camera di Commercio di Bergamo e con Sanpellegrino Spa, Fondazione ASM e SDS Group.
Con il patrocinio dell’Istituto Confucio, Fondazione Italia Cina e Unima Italia.

Orari di apertura
Dal Lunedì al Venerdì
Ore 15.00-18.00

Biglietti
Intero dai 18 anni: 5 euro
Ridotto dai 6 ai 18 anni: 3 euro
Fino a 6 anni: ingresso gratuito

Si consiglia la prenotazione online.
Il biglietto di ingresso alla mostra comprende la visita alla collezione permanente del Museo del Burattino.